I risultati di OCSE PISA 2018

I risultati della Rilevazione OCSE PISA 2018 fanno il punto sui livelli di competenze in Lettura, Matematica e Scienze di oltre mezzo milione di quindicenni provenienti da 79 diversi Paesi ed economie, tra cui l’Italia. Vediamo i principali risultati emersi dalle prove svolte dai nostri studenti.

I risultati di OCSE PISA 2018

Sono ora disponibili al pubblico i risultati delle Prove PISA 2018, l’ultima edizione della più estesa indagine internazionale nel campo dell’educazione.

Il Programma per la valutazione internazionale dello studente misura i livelli di alcune delle competenze che servono ai ragazzi per affrontare la vita adulta. Per l’Italia l’ente che si occupa dello svolgimento della rilevazione PISA – e anche di altre indagini internazionali – è l’INVALSI.

Di seguito sono riassunti i principali risultati emersi dall’indagine PISA 2018. Cliccando invece sui pulsanti sottostanti è possibile consultare la Country Note dell’OCSE relativa al nostro Paese e la sintesi dei risultati italiani elaborata dall’INVALSI.

LEGGI LA COUNTRY NOTE ITALIANA

LEGGI LA SINTESI DEI RISULTATI ITALIANI

I risultati dell’Italia rispetto alla media OCSE

Nella prova di Lettura il punteggio medio ottenuto dagli studenti italiani è di 476, leggermente più basso rispetto a quello della media OCSE che è di 487.

La performance dei nostri studenti è simile a quella dei loro coetanei di Svizzera, Lettonia, Ungheria, Lituania, Islanda e Israele. Il risultato migliore è stato conseguito dagli alunni dell’economia cinese delle aree di Beijing-Shanghai-Jiangsu-Guangdong (B-S-J-G), che hanno totalizzato 555 punti.

In Italia il 77% degli studenti ha raggiunto almeno il livello 2 nella Lettura. Ciò vuol dire che questi studenti riescono a identificare l’idea principale in un testo di moderata lunghezza e a trovare informazioni esplicite al suo interno, anche se a volte queste sono complesse. Riescono inoltre a riflettere sullo scopo e sulla forma dei testi quando vengono esplicitamente guidati nel considerarne i fattori rilevanti.

Nella prova di Matematica il punteggio dell’Italia è di 487, in linea con la media OCSE che è 489.

video

Presentazione dei risultati OCSE PISA 2018 – Introduzione di Anna Maria Ajello, Presidente INVALSI

I nostri alunni hanno ottenuto un risultato simile a quello di Portogallo, Australia, Federazione Russa, Repubblica Slovacca, Lussemburgo, Spagna, Georgia, Ungheria e Stati Uniti. Anche in questo caso il più alto valore registrato è stato quello degli alunni cinesi delle aree di Beijing-Shanghai-Jiangsu-Guangdong, con 591 punti di media.

Circa il 76% degli studenti ha raggiunto il livello 2 o un livello superiore in Matematica. Questi studenti come minimo sono in grado di interpretare e riconoscere senza istruzioni dirette, come una situazione semplice può essere rappresentata matematicamente.

Nella prova di Scienze il punteggio ottenuto dai nostri quindicenni è di 468 punti, più basso rispetto alla media OCSE che è di 489.

Gli allievi italiani hanno avuto risultati in linea con quelli di Croazia, Bielorussia, Ucraina, Turchia, Repubblica Slovacca e Israele. Ancora una volta I ragazzi delle aree di Beijing-Shanghai-Jiangsu-Guangdong sono stati i più bravi, con 590 punti.

Circa il 74% degli studenti delle nostre scuole ha raggiunto almeno il livello 2 nelle Scienze. Questi ragazzi sono in grado di riconoscere la spiegazione corretta di fenomeni scientifici familiari e possono utilizzare tali conoscenze per verificare, nei casi più semplici, se una conclusione è valida in base ai dati forniti.

Le differenze di genere tra gli alunni italiani

Nella Lettura le ragazze hanno ottenuto mediamente 25 punti in più rispetto ai ragazzi, mentre in tutti i paesi e le economie che hanno partecipato a PISA 2018 la differenza media è di 30 punti.

Nel 2009 in Italia il divario osservato era di 46 punti; nel 2015 il gap di genere era sceso a 16 punti per effetto del peggioramento delle ragazze, nel 2018 risale a 25 punti per effetto del peggioramento dei ragazzi.

In Matematica i ragazzi hanno avuto un rendimento medio migliore delle ragazze di 16 punti, un gap più ampio rispetto ai 5 punti di differenza nei paesi dell’OCSE.

Nei paesi dell’OCSE, nelle Scienze le ragazze hanno fatto leggermente meglio dei ragazzi, ottenendo in media 2 punti in più rispetto ai coetanei. In Italia le ragazze e i ragazzi hanno invece avuto risultati simili.

Se si analizzano le aspettative personali sulla futura carriera dei quindicenni italiani con i risultati più alti, si ritrovano in maniera evidente gli stereotipi legati al genere:

  • Tra coloro che primeggiano in Matematica e Scienze, un ragazzo su quattro desidera lavorare, come ingegnere o professionista in ambito scientifico, mentre solo una ragazza su otto ha la stessa aspettativa.
  • Una studentessa su quattro desidera lavorare in professioni legate alla salute, mentre tra gli studenti solo uno su nove ha un’aspettativa simile.

Solo il 7% dei ragazzi e quasi nessuna delle ragazze vorrebbero lavorare nell’ambito delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (Information and Communications Technology – ICT).

video

Il quadro internazionale delle indagini IEA OCSE – Roberto Ricci, Dirigente di ricerca INVALSI

Il confronto con le precedenti edizioni

Poiché le Prove PISA si svolgono con cadenza triennale, l’indagine precedente a quella attuale si è svolta nel 2015.

Rispetto alla rilevazione precedente nella Lettura e nella Matematica, il punteggio del 2018 non si discosta in maniera significativa da quello dell’ultima rilevazione PISA.

Nelle Scienze si è registrata invece una diminuzione di 13 punti. Nel 2015 il punteggio è stato di 481, contro una media OCSE di 491 punti.

Volendo inserire i risultati di PISA 2018 in un arco temporale più ampio, si può notare che la performance media dell’Italia in Lettura e Scienze è in calo rispetto al 2012.

In Matematica, il punteggio delle ultime edizioni è rimasto perlopiù stabile: dal 2012 i nostri studenti mantengono risultati più elevati rispetto a quelli osservati nel 2003 e nel 2006.

video

Presentazione dei risultati OCSE PISA 2018 – Laura Palmerio, Area Indagini internazionali INVALSI

Oltre alla Country Note relativa all’Italia e agli approfondimenti linkati in fondo, nei prossimi anni saranno pubblicati ulteriori contenuti di approfondimento, come quelli di recente pubblicazione relativi a PISA 2015.


Approfondimenti

® INVALSI – Via Ippolito Nievo, 35 – 00153 ROMA – tel. 06 941851 – fax 06 94185215 – c.f. 92000450582 | CookiesPrivacy PolicyPhoto Credits

Torna su