Ricerca Rapporti

Copertina rapporto 2019

Rapporto Prove INVALSI 2019

Autore: INVALSI (2019)

Editore: INVALSI, ROMA

Link diretto al rapporto

Alla rilevazione 2019 dei livelli di apprendimento degli studenti delle scuole italiane hanno partecipato: 28.716 classi di seconda primaria (grado 2) per un totale di 525.563 alunni; 29.670 classi di quinta primaria (grado 5) per un totale di 560.550 alunni; 29.231 classi di terza secondaria di primo grado (grado 8) per un totale di 572.229 alunni; 26.845 classi di seconda secondaria di secondo grado (grado 10) per un totale di 541.147 alunni; 25.884 classi di quinta secondaria di secondo grado per un totale di 479.482 alunni.

Leggi l'abstract Chiudi
Copertina di L’effetto scuola (valore aggiunto) nelle prove INVALSI 2018

L’effetto scuola (valore aggiunto) nelle prove INVALSI 2018

L’effetto scuola nelle istituzioni scolastiche del I e II ciclo d’istruzione

A cura di: Angela Martini (2019)

Editore: INVALSI, Roma

Link diretto al rapporto

Dal 2016 l’INVALSI restituisce alle scuole i risultati ottenuti dai loro studenti nelle prove di Italiano e di Matematica non solo in termini di risultati osservati (o grezzi) ma anche in termini di indicatori di valore aggiunto. Qual è la differenza tra queste due diverse modalità di misurare l’efficacia di una istituzione educativa? Possiamo definire l’efficacia (effectiveness) di una istituzione in generale come il grado in cui essa riesce a conseguire i propri obiettivi programmatici. Nel caso della scuola, si distingue tra efficacia interna ed esterna: indicatori di efficacia interna sono, ad esempio, i livelli di apprendimento raggiunti dagli studenti nelle discipline d’insegnamento o la proporzione di studenti che giunge a completare un ciclo di studi o a conseguire un certo titolo di studio, mentre sono indicatori di efficacia esterna la proporzione dei diplomati che si inserisce nel mercato del lavoro, la coerenza tra occupazione e titolo di studio posseduto, ecc.

Leggi l'abstract Chiudi
Copertina de Rapporto Prove INVALSI 2018

Rapporto Prove INVALSI 2018

Autore: INVALSI (2018)

Editore: INVALSI, Roma

Link diretto al rapporto

Alla rilevazione 2018 dei livelli di apprendimento degli studenti italiani delle classi oggetto delle misurazioni annuali dell’INVALSI hanno partecipato: 29.337 classi di seconda primaria (grado 2) per un totale di 551.108 alunni; 29.520 classi di quinta primaria (grado 5) per un totale di 562.635 alunni; 29.032 classi di terza secondaria di primo grado (grado 8) per un totale di 574.506 alunni; 26.361 classi di seconda secondaria di secondo grado (grado 10) per un totale di 543.296 alunni. All’interno del Rapporto 2018 sono presenti i risultati relativi alla prova di Italiano, di Matematica e di Inglese delle classi campioni ed inoltre, informazioni relative alla differenze di genere, al background socio-economico-culturale, all’equità scolastica e ai livelli degli apprendimenti.

Leggi l'abstract Chiudi
Copertina di Rapporto Prove INVALSI 2017

Rapporto Prove INVALSI 2017

Autore: INVALSI (2017)

Editore: INVALSI, Roma

Link diretto al rapporto

Rilevazione degli apprendimenti nelle classi II e V primaria, nella classe III (Prova nazionale) della scuola secondaria di primo grado e nella II classe della scuola secondaria di secondo grado.

Leggi l'abstract Chiudi
Copertina di Rapporto Prove INVALSI 2016

Rapporto Prove INVALSI 2016

Autore: INVALSI (2016)

Editore: INVALSI, Roma

Link diretto al rapporto

Rilevazione degli apprendimenti per l’anno scolastico 2015-2016 nelle classi II e V primaria, nella classe III (Prova nazionale) della scuola secondaria di primo grado e nella II classe della scuola secondaria di secondo grado.

Leggi l'abstract Chiudi
Copertina di Indagine OCSE PISA 2015: I risultati degli studenti italiani in scienze, matematica e lettura

Indagine OCSE PISA 2015

I risultati degli studenti italiani in Scienze, Matematica e Lettura

Autore: INVALSI (2015)

Editore: INVALSI, Roma

Link diretto al rapporto

Per la prima volta, in PISA 2015 la somministrazione delle prove è avvenuta via computer. La somministrazione cartacea è stata utilizzata da quei paesi che hanno scelto di non testare i loro studenti via computer ed era limitata alle domande necessarie per l’analisi dei trend in Scienze, Lettura e Matematica. Le nuove domande sono state sviluppate solo per la somministrazione computer-based. È stato condotto uno studio su campo per valutare l’effetto del cambiamento della modalità di somministrazione. I dati sono stati raccolti e analizzati per stabilire l’equivalenza tra somministrazione computerizzata e somministrazione cartacea.

Leggi l'abstract Chiudi

® INVALSI – Via Ippolito Nievo, 35 – 00153 ROMA – tel. 06 941851 – fax 06 94185215 – c.f. 92000450582 | CookiesPrivacy PolicyPhoto Credits

Torna su